Ilvamaddalena 1903 – Catalunya Alghero > 0 – 4

Nella domenica appena trascorsa, il calendario oppone il Catalunya all’Ilva Maddalena, una trasferta lunga e stancante per i ragazzi algheresi, infatti la giornata dei giocatori e dei genitori inizia alle 6 al Piazzale della Pace, quando ad aspettarli vi era il pullman che li avrebbe portati alla destinazione.

Durante il viaggio si evidenzia l’artista della squadra, ovvero Mario Melis, che con le sue doti canore nel fare freestyle delizia i suoi compagni e fa trascorrere il tempo con allegria.

Arrivati a Palau la squadra si imbarca nel traghetto che porta alla Maddalena. Sbarcati al porto, i nostri giocatori si accingono a raggiungere lo stadio con una breve camminata e anche una sosta al bar ben gradita dall’ allenatore e dai suoi assistenti.

Finalmente la squadra dopo un po di ore arriva al campo e dopo una ventina di minuti passati per la preparazione vestiaria, scende in campo per il riscaldamento, che dura anch’esso venti minuti circa.

Inizia la partita e grazie al proprio attaccante Gagliano, che sfrutta la ribattuta dopo un palo preso da Pes, la squadra algherese si porta in vantaggio e mette la propria partita in discesa.

Nonostante il vantaggio i ragazzi giallossi non si adagiano e anzi chiudono la pratica con una doppietta firmata dal centrocampista Melis.

Il primo tempo si chiude sul risultato di 3 a0. Il secondo tempo è un assedio verso la porta maddalenina, e firmare il 4 a0 è il difensore Rosella, che trova un gol bellissimo, con un tiro (non si sa se voluto o meno) a giro, che sorprende il portiere che può solo raccogliere il pallone dalla rete.

Dopo questo accaduto, non vi sono più gol, ma grandi possibilità per incrementare il vantaggio, e questo accade con i catalani Giudice e Zidda che non riescono a trafiggere il portiere.

La partita finisce sul 4 a 0, piacevole e ben giocata dai nostri giocatori. Da segnalare il buon arbitraggio.