Catalunya Rossi – Boyl Putifigari > 7 – 1

Le vacanze natalizie sono ormai solo un ricordo, è nuovamente tempo di campionato.

Siamo agli sgoccioli del girone d’andata; solo due partite separano i ragazzi della categoria pulcini dal giro di boa.
Avversario di giornata per i ragazzi di mister Marogna sono i pari categoria della Boyl Putifigari che partecipa al campionato come fuori classifica. La partita non prevede, dunque, i tre punti in palio ma tutti i ragazzi sono comunque pronti a darsi battaglia per conquistare la vittoria.
Il Catalunya Rossi si presenta con una formazione largamente rimaneggiata.
Ivan ed Emanuele sono tenuti ai box dalla fastidiosissima influenza stagionale, Andrea invece è dovuto ricorrere alle cure di un fabbro per sistemare la caviglia infortunatasi dopo uno scontro con il roccioso “Ponzio” dei 2004. La speranza è che il fabbro abbia fatto più del dovuto e si sia anche preso premura di dare una raddrizzatina ai piedi della freccia catalana. Al prosieguo del campionato l’ardua sentenza.

Quindi il mister affronta la partita utilizzando i seguenti ragazzi: Francesca, Giulio e Alex si alternano nel ruolo di estremo difensore; Antonio, Giulio, i due Matteo, Davide e Francesco si occupano di dare protezione al trio di portieri.
Al centro del campo agiscono Gabriele, Alex, l’altro Francesco e Lelle mentre l’attacco è affidato ai piedi sapienti di Elia e Federico.

I ragazzi dimostrano subito di essere in palla; le vacanze natalizie non hanno lasciato strascichi visibili anche perché i ragazzi hanno potuto mantenere la forma grazie all’impegno negli allenamenti ed a qualche amichevole “insolita”.
Nel periodo della sosta, infatti, i ragazzi sono stati impegnati in una partita amichevole a 11 contro gli esordienti 2002; partita che ha visto i più esperti ragazzi di mister Iannacone prevalere sui 2003 ma che ha anche registrato la buona prova dei piccoli rossoneri che non hanno certo demeritato nel loro primo impegno in campo grande.

Ma non perdiamo di vista quello che è il racconto dell’incontro odierno.
La cronaca registra una netta supremazia dei ragazzi algheresi;.
Le già agitate assenze non si fanno sentire e la manovra scorre fluida regalando trame di gioco piacevoli e bene orchestrate oltre che fruttuose.
Succede così che a fare la parte del leone è il nostro Re Leone; infatti Gabriele realizza una cinquina che fa dire al mister Allegri “meno male che ho trovato Berardi (bomber del Sassuolo) e non il matador Gabriele”.

Al re dei bomber fanno compagnia Alessandro, che ha il merito di realizzare il gol più importante quello che sblocca la partita, e il “vizioso” Francesco.
Sì, Francesco si sta prendendo proprio un bel servizio: il gol. La realizzazione odierna fa seguito a quella già registrata nel match contro la Flussiese e testimonia la continua crescita del ragazzo sia nell’esercizio della fase difensiva che di quella offensiva; miglioramenti che hanno trovato riscontro nella buonissima prova offerta nella suddetta amichevole ad 11.

Va registrata a referto anche una segnatura da parte della formazione ospite che vede premiato il suo impegno con il meritatissimo gol della bandiera. La partita termina dunque con il punteggio di 7 a 1 per la formazione di casa, ma ciò che più conforta non è il punteggio ma il modo con cui lo si è ottenuto.

E allora facciamo tutti un applauso a questi ragazzi.